Il museo dell'inferno

Il museo dell'inferno

14,00 €  8,90 €
36% sconto

Autore: Derek Raymond

"La mia esperienza delle donne, della bellezza, è troppo intensa per essere fatta direttamente; devo dissezionare e assorbire. Per fare quello che devo, la bellezza deve essere inerte."

Ronald Jidney dà forma alle sue teorie estetiche martoriando e uccidendo con dedizione totale le sue vittime, scomponendo e ricomponendo i loro corpi come un artista fa con la materia, per affermarsi contro quella vita che l’ha maltrattato, nella certezza che "l’unico modo di scampare all’inferno, è diventarlo".

Il Sergente della A14, sezione Omicidi Irrisolti, questa volta si trova proiettato in un’indagine quasi per caso: un ex collega insospettito dal comportamento di un vicino di poche parole, una serie di donne apparentemente scomparse, un’identità celata sotto nomi differenti. Uno stuolo di esistenze, avvolte da una patina di normalità quotidiana così densa da poter diventare il miglior nascondiglio per l’orrore. Emergono a poco a poco i particolari di un quadro terribile e angosciante, del quale fino all’ultimo nessuno sembra rendersi conto.

Raymond, nel quinto romanzo della serie della Factory, ci conduce come una guida solerte per i corridoi di questo Museo dell’inferno, e la visita prende la forma di una discesa negli abissi dell’uomo, di un’esplorazione delle oscurità della mente omicida: ma, attraverso lo sguardo lucido, impietoso dell’autore, ogni follia sembra sgretolarsi e dissolversi, per lasciare in piedi soltanto l’abbagliante evidenza del male.


QUINTO ROMANZO DELLA FACTORY

"La mia esperienza delle donne, della bellezza,
è troppo intensa per essere fatta direttamente;
devo dissezionare e assorbire. Per fare quello
che devo, la bellezza deve essere inerte."


Autore
Derek Raymond era lo pseudonimo di Robert William Arthur Cook, nato a Londra nel 1931 e ivi morto, al ritorno da una peregrinazione durata una vita, nel 1994.
Sottrattosi ben presto all’educazione borghese impartitagli dalla famiglia, ha iniziato a viaggiare vivendo, tra gli altri posti, in Marocco, in Turchia, in Italia, improvvisandosi nei lavori più improbabili: dal riciclaggio di auto in Spagna all’insegnamento dell’inglese a New York, dall’impiego come tassista alla carriera di trafficante di materiale pornografico. I suoi esordi nella carriera letteraria risalgono agli anni Sessanta, con opere chiaramente influenzate dall’esistenzialismo di Sartre. Un’influenza che riemergerà a partire dagli anni Ottanta nella sua serie noir della Factory a cui questo romanzo appartiene.
L’opera di Raymond vive di assoluta originalità nel panorama dell’hard boiled internazionale.


Titoli pubblicati da Meridiano Zero:
E morì a occhi aperti
Aprile è il più crudele dei mesi
Come vivono i morti
Il mio nome era Dora Suarez
Il museo dell’inferno
Atti privati in luoghi pubblici
Gli inquilini di Dirt Street
Quando cala la nebbia rossa
Incubo di strada
Stanze nascoste

Da inserire:

    ISBN: 978-88-8237-046-1
    Pagine: 228 
    Brossura con bandelle
    Formato: 15x21 cm
    Data di pubblicazione: Ottobre 2002
    Tutti i libri dell' autore: Derek Raymond
    Collana: Fuori collana

Data di inserimento in catalogo: 08.02.2013.

Meridiano Zero. Via Benedetto Marcello 7, 40141 Bologna, Italy
Tel/Fax +39.051474494 - info@meridianozero.info - P. iva 02774391201
Copyright © 2018 Odoya. - Designed by InArteWeb