Il mio nome era Dora Suarez

Il mio nome era Dora Suarez

13,50 €  8,90 €
34% sconto

Autore: Derek Raymond

Dora Suarez è ancora viva, giace immobile in una pozza di sangue sul pavimento di una vecchia stanza gelata. Il suo assassino non ha ancora finito, contempla il suo corpo martoriato. La spia, le bacia le ferite, gode il frutto marcio della sua ossessione.
Il tragico quarto capitolo della saga della Factory è un sipario strappato: un viaggio diabolico nella mente folle di un serial killer che espia il massacro delle proprie vittime infliggendosi punizioni bestiali e cruente.
Il Sergente – silenzioso antieroe del formidabile ciclo di romanzi forgiato da Derek Raymond nell’oro rosso del proprio talento narrativo – non ha indizi sul perché l’assassino si sia accanito proprio su Dora Suarez, annullando letteralmente trent’anni di vita. Solo un diario.
Le pagine che contengono il gorgo tortuoso di un’esistenza spesa sulle putride strade di Londra, la storia di una bellezza corrosa e lacerata che non ha trovato protezione. Ma quelle pagine sono la mappa più preziosa nelle sue mani, lo specchio impietoso di una vita recisa che grida una sola parola: vendetta. Perché Dora ormai gli è entrata nelle ossa, come il più impossibile degli amori.
Il capolavoro di Derek Raymond: un labirinto febbricitante che precipita i protagonisti nel pozzo nero del dolore mentre la passione per una donna è l’unica fioca luce che guida verso schegge di giustizia.


QUARTO ROMANZO DELLA FACTORY

"Era l'imprevidibilità di un jolly nascosto
nel mazzo della società a renderlo così pericoloso".



Autore
Derek Raymond era lo pseudonimo di Robert William Arthur Cook, nato a Londra nel 1931 e ivi morto, al ritorno da una peregrinazione durata una vita, nel 1994.
Sottrattosi ben presto all’educazione borghese impartitagli dalla famiglia, ha iniziato a viaggiare vivendo, tra gli altri posti, in Marocco, in Turchia, in Italia, improvvisandosi nei lavori più improbabili: dal riciclaggio di auto in Spagna all’insegnamento dell’inglese a New York, dall’impiego come tassista alla carriera di trafficante di materiale pornografico. I suoi esordi nella carriera letteraria risalgono agli anni Sessanta, con opere chiaramente influenzate dall’esistenzialismo di Sartre. Un’influenza che riemergerà a partire dagli anni Ottanta nella sua serie noir della Factory a cui questo romanzo appartiene.
L’opera di Raymond vive di assoluta originalità nel panorama dell’hard boiled internazionale.


Titoli pubblicati da Meridiano Zero:
E morì a occhi aperti
Aprile è il più crudele dei mesi
Come vivono i morti
Il mio nome era Dora Suarez
Il museo dell’inferno
Atti privati in luoghi pubblici
Gli inquilini di Dirt Street
Quando cala la nebbia rossa
Incubo di strada
Stanze nascoste

Da inserire:

    ISBN: 978-88-8237-116-6
    Pagine: 256 
    Brossura con bandelle
    Formato: 15x21 cm
    Data di pubblicazione: Aprile 2006
    Tutti i libri dell' autore: Derek Raymond
    Collana: Fuori collana

Data di inserimento in catalogo: 08.02.2013.

Meridiano Zero. Via Benedetto Marcello 7, 40141 Bologna, Italy
Tel/Fax +39.051474494 - info@meridianozero.info - P. iva 02774391201
Copyright © 2018 Odoya. - Designed by InArteWeb