L'uomo che sapeva tutto

L'uomo che sapeva tutto

15,00 €  12,75 €
15% sconto

Autore: Igor Sachnovskij

Aleksandr Bezukladnikov si sente intrappolato in una routine di totale disagio: riesce a malapena a sbarcare il lunario e l’amatissima moglie, stufa marcia di tanta miseria, lo scarica per un prestante e losco ex sportivo.
Nell’assoluta incapacità di tenere il passo con una realtà in continuo cambiamento, ad Aleksandr non rimane altro che affidare il suo destino a una presa elettrica esposta, sperando in una morte veloce. E invece, lo shock elettrico gli riserva una nuova vita. Dimesso dall’ospedale, realizza presto di possedere un dono unico: sa tutto. Per ottenere la risposta a qualsiasi domanda gli venga posta è sufficiente che rivolga il quesito a se stesso.
Ma onniscienza non è sinonimo di onnipotenza: indolente e inoffensivo per carattere, diviene presto facile preda di delinquenti patentati, politici corrotti, donne pretenziose ed estese reti di servizi segreti internazionali. Ognuno persegue i propri obiettivi, poiché si sa: oggigiorno l’informazione vale oro! C’è a chi conviene usare Aleksandr e chi tenta di farlo fuori. Ma lui non fa né il loro gioco né il proprio. Il suo unico obiettivo è salvarsi la pelle.
Su una scattante trama da action thriller, l’autore si diverte a tessere con grande maestria un’ipotesi fantascientifica in odor di anni Cinquanta, per far emergere con tono leggero e ironico la vicenda tutta umana e psicologica di un uomo ordinario “senza qualità”, toccante ma mai patetico.
Un paradossale novello Diogene che, nel tentativo di affermare il suo diritto alla privacy e di trovare una confortante botte in cui nascondere la propria nudità, punterà la sua lanterna contro la natura ingannevole di un’umanità ferina.


Un esilarante Forrest Gump alle prese con una galleria
di nuovi russi nella trappola di un odierno Gorky Park.
Un “uomo senza qualità” condannato all’onniscienza
e perseguitato da quattro servizi segreti internazionali.

Un presente ingannevole e ferino
in cui privacy e buon gusto rimangono
gli unici diritti per cui valga la pena di lottare.

Libro vincitore del Premio Strugatskij per la Fantascienza.

Finalista al National Bestseller Prize e al Russian Booker Prize.




Recensioni

“Sachnovskij è dotato di un occhio straordinariamente acuto,
di un’intonazione perfetta e di un tatto unico:
qualità con le quali riesce a esprimerci con soave ironia
la sua profonda percezione della verità.”
– Literaturnaja Gazeta

“Un ‘euroromanzo’ che ricorda a tratti Paul Auster,
a tratti Andrej Kurkov e Tonino Benacquista…
La prosa liscia e scorrevole, le insolite scelte lessicali, il modo
in cui emergono i pensieri impliciti dell’autore, le citazioni letterarie,
le implicazioni ironiche si fondono in un’opera narrativa decisamente
ben orchestrata, destinata a diventare un grande classico.”
– Afiša

Autore

Igor Sachnovskij (Orsk 1958), dopo aver studiato Lingua e Letteratura Russa all’Università Statale degli Urali, ha lavorato come editor e consulente letterario per numerose case editrici e redazioni di riviste letterarie.
È il co-fondatore del settimanale Book Club. Il suo libro Il felice e il folle, che contiene il romanzo Le necessità vitali del morto, tradotto in Inghilterra, Francia e Germania, si è aggiudicato il premio letterario russo Decameron nel 2003.
L’uomo che sapeva tutto, vincitore del prestigioso Premio Strugatskij per la Fantascienza, è stato nominato per il National Bestseller Prize, dove è risultato il vincitore assoluto nelle votazioni dei lettori, e per il Russian Booker Price. È inoltre diventato un film di successo per la regia di Vladimir Mirzoev (Russia 2009). In Francia è stato pubblicato da Gallimard.

Da inserire:


Data di inserimento in catalogo: 08.04.2013.

Meridiano Zero. Via Benedetto Marcello 7, 40141 Bologna, Italy
Tel/Fax +39.051474494 - info@meridianozero.info - P. iva 02774391201
Copyright © 2017 Odoya. - Designed by InArteWeb