La casa editrice


Distribuzione


Meridiano Zero

Meridiano Zero

Meridiano ZeroMeridiano ZeroMeridiano ZeroMeridiano Zero
LA STORIA

La casa editrice indipendente Meridiano Zero nasce a Padova nel 1997. Il suo fondatore Marco Vicentini, in 15 anni di coraggiose scelte editoriali operate con passione e grande intuito, riesce ad affermare con successo un marchio associato da lettori e critica, come nessun altro in precedenza nel panorama editoriale italiano, al noir di qualità.
Questo grazie alla scoperta (e alle ottime traduzioni) di titoli e autori anglofoni e francofoni ancora sconosciuti in Italia, e destinati, qui come altrove, a divenire grandi classici di riferimento. Citiamo, su tutti, autori-culto come David Peace, Derek Raymond, David Ambrose, Hugues Pagan, James Lee Burke, Christopher Brookmyre, Jason Starr, René Frégny… Senza dimenticare gli italiani Angelo Petrella e Luigi Romolo Carrino. 

Ai titoli noir, thriller, hard-boiled e pulp che contraddistinguono la collana storica “Meridiano Nero” si affiancano i romanzi della collana “Primo Parallelo”, contraddistinti non da un genere letterario di riferimento, ma da una scrittura di grande personalità, oltre che da una lettura sociale e psicologica del presente inedita, coraggiosa e potente, spesso caratterizzata da uno spirito cinico, grottesco e sarcastico posto affermativamente al suo servizio. Si contraddistinguono, in questo ambito, oltre alla geniale voce narrativa di David Madsen e all’intimistica voce di Christine Leunens, quelle altrettanto potenti degli “intemperanti” nostrani: da Paola Presciuttini a Laura Liberale, da Andrej Longo a Claudio Morici… 

Nei primi mesi del 2012 la casa editrice Odoya, fondata del 2007 a Bologna e affermatasi nel panorama editoriale italiano nel campo della saggistica divulgativa, storica e musicale, acquisisce Meridiano Zero con l’obiettivo di approdare alla narrativa ridando nuova linfa a un marchio da sempre seguito, stimato e amato. 

Una nuova grafica, all’insegna dell’obliquità, accompagna nell’arco del 2012 le nuove scelte editoriali che, forti di un catalogo ormai consolidato, allargano gli orizzonti di ricerca a territori inesplorati (America Latina e Spagna, Russia, Germania, Islanda, Olanda, Belgio…) e a nuove coordinate capaci di raccontare il presente attraverso passato e futuro. 

Non solo noir, quindi, ma anche un’esplorazione a 360° di narrazioni meticce, distopie, ucronie, fantascienza psicologica e letteratura tout court. Continuando a scoprire e proporre, ma anche andando a riscoprire titoli d’eccellenza spazzati via dalle mode narrative, classici scomparsi e autori destinati a diventare classici contemporanei. Senza ignorare le voci più interessanti e oblique del panorama letterario italiano.
Forti dei consigli, delle critiche, delle risposte dei lettori storici e non, a partire dal 2013 abbiamo deciso di diversificare la nostra produzione narrativa in 3 DIFFERENTI COLLANE, per aiutare lettori e librai a identificare meglio le nostre proposte:

Gli Obliqui: romanzi trasversali di alta qualità letteraria, all’insegna di un’obliquità che mira a scoordinare la netta caratterizzazione di genere. Brillanti e spiazzanti letture sociali e psicologiche del nostro eterogeneo presente rivolte a lettori e lettrici “hipster” dal gusto funambolico. Veste grafica a firma del Collettivo Meat: obliqua, trasversale, dedicata a chi detesta il prevedibile e ama un design innovativo. Multicolor che seducono vista e tatto, da collezionare.

I Taglienti
: romanzi noir, gialli, thriller, sci-fi e pulp ad alta tensione adrenalinica e forte suspense: per dare continuità alle fortunate scelte del fondatore Marco Vicentini all’interno di un supergenere da sempre amatissimo e seguitissimo dai lettori affezionati al marchio Meridiano Zero. Veste grafica 100% noir.

I Paralleli: romanzi storici firmati da grandi autori e autrici contemporanee, che tracciano inediti paralleli fra gli scenari e i personaggi più affascinanti e significativi del nostro passato, per una lettura delle grandi questioni sociali e psicologiche ancora cruciali nel nostro presente. Veste grafica classica. Volumi cartonati dalla raffinata sovracoperta con risvolti.



CHI SIAMO

Quando il noir più fondente si spruzza out of the blue di rosso ketchup.
Quando Rosa Furetto seduce con Eros quel gran fico di Giallo Intrigo.
Quando a sfregiare il cappuccino non è stato il losco ammazzacaffè del bar all’angolo.
Quando, sulle tracce di un americano a Parigi, ci sorprendiamo napoletani a Vladivostok.
Quando l’infernale puzzola di un Giuda Scarola
fa impennare il nostro tasso criminale di polistirolo nel sangue.
Quando leggiamo a manetta ma poi vogliamo la moviola.
Quando il bicchiere mezzo vuoto non aspetta altro che di essere riempito, e cazzo che cocktail!
Quando, felici e scontenti, constatiamo che non ne facciamo UNA dritta.
Vigili e sagaci come la vecchia guardia,

obliqui e imprevedibili come la nuova MERIDIANO ZERO.

Marco De Simoni, direttore in smoking gun e tatuaggi ferini della gran baracca, mangiafuoco, accendini e intere stecche di Lucky Strike, imbonitore delle belve più uniche che rare della propria redazione circense, severo selezionatore e spacciatore di spettacolari e improbabili voli pindarici, visionario.

Caterina Ciccotti, caporedattrice spettinata dentro e fuori, editor e paroliere matto, giocoliere psicoverbale, più psycho che verbale, clown di corte suo malgrado, funambola sempre sul filo del rasoio.

Paola Papetti, ufficio stampa, web acrobatic artist irretita dalla rete, organizzatrice di incontri scopo convivenza incivile ma prolifica tra la seria e il faceto.

Mauro Cremonini, jolly e joker factotum ma proprio totum, e totum contemporaneamente. Quando, impaginando programmando producendo, non si può fare a meno di avvitare canticchiando le viti spanate della sedia Ikea.

Nicolas Campagnari, grafico grafomane e impaginatore spaginato, tecnico della risposta ambigua, effetti oscenici e apocalittici.

Marianna Tosciri
, Rossella Russo, Anna Scopano e compagnia bellissima: redattrici acrobatiche del precariato artistico, solari luci della ribalta, tiratrici di coltelli e filatrici di zucchero affilato, affascinanti domatrici dal frustino allegro di sogni e incubi autoriali.
Meridiano Zero. Via Benedetto Marcello 7, 40141 Bologna, Italy
Tel/Fax +39.051474494 - info@meridianozero.info - P. iva 02774391201
Copyright © 2017 Odoya. - Designed by InArteWeb