Il gatto rosso, recensione su Il Sole24Ore

Il gatto rosso, recensione su Il Sole24Ore

GUERRA FREDDA
Recensione apparsa su Il Sole24Ore il 14 Dicembre 2014


di Antonella Scott

Fin dall'inizio, Zeno Zonato non ispira alcuna simpatia. «Lei mi ha chiesto: "Mi vorrai bene per sempre? Fino alla fine del mondo e dell'Unione Sovietica?"... Le ho risposto di sì. Tanto l’Unione Sovietica ha i giorni contati». Giusto per rendersi subito conto di una spregiudicatezza che va dal piano dei sentimenti a quello delle convinzioni politiche. Non per niente questo piccolo funzionario di partito di Verona sale rapidamente ai vertici di un mondo di affari e politica grazie a una scelta bipartisan e scellerata: si insinua nella partita tra Usa e Urss e fa il doppio gioco, informatore dei servizi americani come del Kgb. E in questo ruolo privilegiato, sguazzando tra la nomenlatura del Pci e le stanze del Vaticano, tra Gladio e il Cremlino, Zeno/gatto rosso si avventura in una precipitosa carrellata dei misteri che incombono sull'Italia degli anni 70-90. Si serve del declino dell'Urss per il proprio tornaconto, delle persone per guadagnare influenza. Una narrazione affidata dall'autore – che scrive dietro pseudonimo – per metà al diario dello stesso Zeno e per metà "alla Storia", che prosegue il racconto al suo posto.
Un romanzo che intreccia realtà storica e fantasia. Attraverso il cinismo di Zeno,
Il gatto rosso rilegge le stragi di piazza Fontana e di Brescia, l'assassinio di Aldo Moro, le morti di Giangiacomo Feltrinelii, Calvi, Sindona... Zeno, impassibile, gestisce intrighi e finanziamenti dei partiti; collabora con i protagonisti di quella fase storica, sguscia da uno all'altro, accompagna papa Wojtyla e diventa il beniamino di Marcinkus mentre si prepararla caduta dell'Urss. Vista con i suoi occhi la Storia si srotola velocemente, alla perestroikadi Gorbaciov succede Eltsin, al Pci la Quercia, agli anni del terrorismo Tangentopoli. Finché viene il momento... non del rimorso, ma della paura. Zeno è persuaso «che un politico non possa permettersi di essere un moralista se vuole vincere», avverte l'autore. I lettori, è stato scritto, potranno riconoscere dietro il protagonista un noto uomo politico italiano. Chi è Zeno Zonato?


Visualizza la scheda del libro
Visualizza l'immagine dell'articolo


Pubblicato: 21.01.2015
Meridiano Zero. Via Benedetto Marcello 7, 40141 Bologna, Italy
Tel/Fax +39.051474494 - info@meridianozero.info - P. iva 02774391201
Copyright © 2017 Odoya. - Designed by InArteWeb