Atti casuali di violenza insensata su Blow Up

Atti casuali di violenza insensata su Blow Up

Recensione apparsa su Blow Up di Aprile 2013

Jack Womack, americano, classe 1956, è un autore generalmente conglobato nella galassia cyberpunk, forse più per essere amico di William Gibson che per un’effettiva appartenenza al genere. In effetti, anche se la sua scrittura si può classificare sci-fi, a dire il vero non si appoggia sui concetti di natura tecnologica, attuale e futuribile, che sono alla base della letteratura cyberpunk. L’autore indaga invece mondi possibili a partire dal degrado della società attuale, rivelandone le contraddizioni e le paurose derive che potrebbero nascondere.
Poco noto dalle nostre parti, se non per il suo esordio tradotto da Einaudi anni fa col titolo Futuro zero, Womack viene ora riscoperto con questo Atti casuali di violenza insensata, pubblicato in originale vent’anni fa e parte del ciclo “Dyrco”, ambientato in una New York dominata dalla crisi economica, dalla repressione militare, dagli scontri razziali e, in genere, da una buona dose di inaudita violenza. Si narra la vicenda di Lola, dodicenne della media borghesia cittadina che, a causa di una serie di sfortune in seno alla sua famiglia, si ritrova a perdere progressivamente contatto con il suo mondo e a incontrare quello dei poveri, degli emarginati, di chi insomma deve vivere ai margini della legalità per tirare avanti. Dai quartieri bene a quelli popolari, dalla scuola privata a quella pubblica, dalle innocenti adolescenziali ai borseggi sul metrò, la piccola Lola si trova a tempo di record, e quasi inconsapevolmente, coinvolta in situazioni che mai avrebbe immaginato. E quel che è peggio emerge in lei un natura insospettabile, una tendenza alla violenza estrema che appare in qualche modo inevitabile, una condizione necessaria alla sopravvivenza. Illustrato come distopia provocatoria nel 1993, questo romanzo all’epoca poteva essere considerato tale. Oggi, la sua portata appare addirittura profetica; e c’è da scommettere che casi come quello di Lola sono del tutto realistici. E questo non fa che avvalorare la tesi di Womack, in generale l’impatto su chi legge è drammatico: se questo è il futuro dell’umanità, c’è poco da stare allegri…



Visualizza la scheda del libro

Pubblicato: 23.06.2013
Meridiano Zero. Via Benedetto Marcello 7, 40141 Bologna, Italy
Tel/Fax +39.051474494 - info@meridianozero.info - P. iva 02774391201
Copyright © 2018 Odoya. - Designed by InArteWeb